Il dr. Edward Bach

Edward BachIl dr. Edward Bach studiò medicina all'University College Hospital di Londra, dove poi lavorò come chirurgo interno. Esercitò la professione di medico generico nei suoi studi privati della famosa Harley Street a Londra e, in un primo tempo come batteriologo, poi come patologo dedicò il suo lavoro ai vaccini e ad un gruppo di nosodi omeopatici, tuttora conosciuti come i 'sette nosodi di Bach'.

Nonostante i successi ottenuti con la medicina convenzionale, non si sentiva soddisfatto dal fatto che i medici si dovessero concentrare sulla malattia, ignorando la persona che l'aveva contratta. Trovò ispirazione nell'omeopatia, ma voleva cercare dei rimedi più puri e che facessero meno riferimento ai sintomi della malattia. Così, nel 1930, abbandonò la sua redditizia e affermata attività di Harley Street e lasciò Londra, determinato a dedicare il resto della sua vita ad un nuovo tipo di medicina, che era sicuro di poter trovare in natura.

Proprio come aveva abbandonato la vecchia casa, lo studio e il lavoro, così abbandonò i metodi scientifici da lui usati fino a quel momento, scegliendo di affidarsi alla sua innata sensibilità di guaritore facendosi guidare dalla propria intuizione. Uno ad uno, trovò tutti i rimedi che cercava, ognuno collegato ad una emozione o ad un particolare stato mentale.

La sua vita seguiva un ritmo stagionale: la primavera e l'estate erano dedicate alla ricerca e alla preparazione dei rimedi, mentre l'inverno era dedicato a tutti coloro che gli chiedevano consigli e aiuto.

Aveva scoperto che quando curava gli stati emotivi e la personalità dei suoi pazienti, riusciva ad alleviarne l'infelicità e il dolore fisico, sbloccando e rimettendo in funzione la potenziale capacità naturale di guarigione del loro corpo.

Nel 1934, il dr. Bach si trasferì a Mount Vernon, un cottage in Oxfordshire, e fu nei campi e nei viottoli della campagna circostante che trovò gli ultimi 19 rimedi che gli servivano per completarne la serie. Egli riusciva a soffrire degli stati emotivi che dovevano venir curati e sperimentava poi su se stesso i vari tipi di piante e fiori finché non trovava proprio quello che lo poteva aiutare. Furono anni di grandi sacrifici e sofferenze, ma riuscì a portare a termine il lavoro a cui aveva dedicato la sua vita.

Il dr. Bach si spense serenamente la sera del 27 novembre 1936. Aveva solo 50 anni, ma lasciò dietro di sé, insieme alle molte esperienze e agli sforzi di una vita, un tipo di medicina che oggi viene usato in tutto il mondo.