Domande frequenti (FAQ)

Nell'elenco sottostante sono state raccolte le domande sui rimedi che vengono poste più frequentemente.

Se non riesci a trovare la risposta che desidera, ricerca nel sito web:

Come usare i rimedi

Quali sono i rimedi per l'asma, il colon irritabile, il mal di testa, la tensione muscolare ecc.?

I rimedi floreali di Bach non trattano direttamente i disturbi fisici. Tuttavia, possono aiutare in quanto agiscono sulle emozioni negative che potrebbero aver causato il problema o che lo potrebbero peggiorare.

Per scegliere i rimedi giusti, dovete sempre pensare a che tipo di persona siete e al vostro attuale stato emotivo, dimenticando i sintomi fisici.

Dove posso trovare un consulente certificato o practitioner accreditato dal Bach Centre?

È facile, basta cliccare qui.

Come si prendono i rimedi?

I rimedi si presentano in forma liquida, conservati in brandy. Per prenderli, mettete due gocce di ogni rimedio di cui avete bisogno in una bottiglietta da 30 ml. col contagocce, riempitela d'acqua minerale naturale e prendetene quattro gocce, quattro volte al giorno.

In alternativa, potete diluire le due gocce in un bicchiere d'acqua da sorseggiare ad intervalli durante la giornata.

Può capitare che per fronteggiare un particolare stato d'animo, sia necessario usare due o più rimedi contemporaneamente.

I rimedi funzionano più velocemente se non vengono diluiti?

L'efficacia e la velocità di effetto sono le stesse sia che si prendano le quattro gocce dalla bottiglietta da trattamento sia che si usi il rimedio puro. Il brandy contenuto nella boccetta del rimedio concentrato avrà, comunque, un gusto più forte e questo psicologicamente potrebbe dare l'impressione che l'essenza sia più potente, ma non è così.

Si corrono dei rischi a prendere i rimedi in gravidanza?

Non si corre alcun rischio. La quantità d'alcool contenuta nel rimedio non diluito è irrisoria e pertanto trascurabile. Tuttavia, se avete delle preoccupazioni al riguardo, vi consigliamo di parlarne sempre al vostro medico o alla vostra ostetrica.

VideoQuanto tempo impiega a fare effetto la combinazione di soccorso? E gli altri rimedi?

Di solito il mix 'rescue' agisce piuttosto velocemente perché viene usato per le situazioni di emergenza, piuttosto che per problemi profondamente radicati.

Anche gli altri rimedi possono fare effetto rapidamente, ma se state trattando qualcosa che vi assilla da molto tempo, allora potrebbero passare settimane o persino mesi prima di vedere una reale differenza.

Quanti rimedi si possono prendere contemporaneamente?

E' abbastanza frequente prendere sei o sette rimedi insieme e questo è generalmente il massimo che suggeriamo di usare. Sappiamo che il dr. Bach diede nove rimedi insieme in un paio di occasioni, ma bisogna pensare che ebbe a che fare con migliaia di persone nel corso di molti anni.

Spesso le persone sentono di aver bisogno di molti più rimedi del numero previsto, ad esempio 12, 15, 20 o più. La risposta, in questi casi, è di pensare a come ci si sente nel momento presente e lavorare su questi stati d'animo. Se nel vostro elenco avete troppi rimedi, ma molti riguardano emozioni provate ieri, la settimana scorsa o dieci anni fa, questi sono quelli che potete tralasciare. Trattate i sentimenti principali presenti in questo momento e quando i rimedi li avranno riequilibrati, potrete allora proseguire con i problemi che si trovavano in secondo piano.

In ogni caso, quando si dice "fino a 6 o 7 rimedi", si intendono solamente dare delle direttive generali. Se siete certi di averne bisogno di 8 o persino di 9, prendeteli tranquillamente, non vi faranno alcun male.

Che probabilità ci sono che si verifichino reazioni o eruzioni cutanee e quali sono le cause?

I rimedi floreali di Bach agiscono facendo emergere sentimenti ed emozioni negative che vi aiuteranno poi a rimuovere. A volte, le emozioni con cui si ha a che fare sono state represse per molto tempo e per poterle eliminare devono venire, per così dire, purgate dall'organismo. In qualche rara occasione, questo può avvenire sotto forma di eruzione cutanea o può suscitare delle emozioni inaspettate. In questi casi, non ci si deve preoccupare e non c'è alcuna ragione di interrompere l'assunzione dei rimedi.

Ad eccezione del mix di soccorso, ci sono altre miscele di rimedi già pronte?

L'unica miscela di rimedi pronta raccomandata è la combinazione di soccorso, preparato dal dr. Bach per far fronte a tutte le comuni reazioni che le persone possono avere in situazioni di crisi o di emergenza.

La combinazione di soccorso, però, era inteso come un kit di pronto soccorso emotivo e non come un veloce sostituto dei 38 rimedi singoli, così, quando l'emergenza è superata, bisogna prestare attenzione alla reazione individuale, piuttosto che continuare a dare il mix di soccorso a tempo indefinito.

Allo stesso modo, per esempio, sarebbe sbagliato preparare la stessa miscela per chiunque si stia preparando per un esame o si senta depresso, perché due persone non reagiranno mai esattamente allo stesso modo e il risultato migliore si ottiene sempre scegliendo i rimedi per ogni singolo individuo piuttosto che generalizzando.

Qualcuno ha detto che dovrei prendere Star of Bethlehem insieme a la combinazione di soccorso. Pensavo che Star of Bethlehem fosse uno dei rimedi contenuti nel mix di soccorso, perché quindi dovrei prenderli entrambi?

La combinazione di soccorso è il rimedio per le crisi, una miscela a portata di mano, per quando le cose vanno storte. Ad esempio, se avete appena ricevuto delle cattive notizie, potete prendere la combinazione di soccorso perché è più facile che l'abbiate in tasca. In seguito, se vi sembra che lo shock sia l'emozione predominante, potreste passare a Star of Bethlehem da solo.

Potreste anche prendere entrambi i rimedi fin dall'inizio - non vi farebbero alcun male - ma la combinazione di soccorso da sola sarebbe sufficiente per la crisi iniziale.

Tuttavia, nel caso in cui qualcuno soffrisse regolarmente di attacchi di panico che potrebbero essere collegati ad un trauma subito in passato (Star of Bethlehem), sarebbe chiaramente indicato l'uso di entrambi i rimedi, magari miscelati in una bottiglietta del trattamento.

In linea generale, comunque, dovreste pensare a la combinazione di soccorso come ad un rimedio singolo, con le proprie specifiche indicazioni, piuttosto che ad una miscela di cinque rimedi.

Sto usando la crema di soccorso per un eczema a un dito. Al momento è peggiorato - devo smettere di usarla?

Ci sono degli eczemi che non rispondono bene a nessuna pomata. Se la crema lo fa peggiorare, smettete di usarla e invece mettete alcune gocce di la combinazione di soccorso e di Crab Apple in un po' d'acqua e usate questa diluizione per pulire l'area interessata, un paio di volte al giorno.

Come si scelgono i rimedi per qualcun altro?

La chiave per scegliere i rimedi sta nel chiedere alla persona come si sente nel momento presente (piuttosto che ieri o l'anno scorso) e nel considerare inoltre che tipo di persona è. A questo punto, non rimane che scegliere i rimedi corrispondenti.

Ad esempio, immaginate qualcuno che dice di essere ansioso per un colloquio di lavoro e mostra la propria ansia irritandosi con i suoi familiari, ogni volta che non fanno le cose come le farebbe lui. I rimedi sarebbero Mimulus per l'ansia e la paura e Beech per la sua intolleranza.

A volte, durante la notte, mi assalgono delle paure che includono la paura del buio. Dovrei prendere Aspen o Mimulus?

La risposta è: "dipende"...

Se si sente un rumore e si pensa che ci possa essere un intruso, significa che questa è una paura di cui si conosce la causa, quindi occorrerebbe Mimulus oppure Rock Rose, qualora si fosse veramente terrorizzati. Se la paura fosse, invece, puramente immaginaria - si controlla la casa e non si trova nessuno, ma si ha ancora paura che ci sia 'qualcosa' - allora questa comincia ad essere una paura di tipo Aspen.

Quanto alla paura del buio, essa è una paura conosciuta e quindi è un'indicazione di Mimulus. Tuttavia, ancora una volta, parte della paura potrebbe essere data da 'qualcosa' nel buio o da qualcosa che non si riesce a descrivere perché succede mentre non si può vedere e, di nuovo, questa è una paura di tipo Aspen.

In conclusione, sarebbe opportuno prendere subito entrambi i rimedi, poiché possono essere presenti degli elementi di tutte e due le paure nello stesso tempo.

Che differenza c'è tra la depressione di tipo Sweet Chestnut e quella di tipo Mustard? E come può questa depressione venire paragonata alla perdita di speranza di Gorse e alla mancanza di fiducia di Gentian?

Il rimedio Gentian si usa quando si prova un leggero scoraggiamento dopo una sconfitta o un insuccesso. Ad esempio, potreste aver fatto una domanda di lavoro, senza però ottenere il risultato sperato. Vorreste arrendervi, ma poi a malincuore compilate un'altra domanda per un altro lavoro.

Gorse è per quando vi sentite molto pessimisti. Qualcosa è andato male e decidete di lasciar perdere perché non ha senso riprovarci. Usando lo stesso esempio, fate una domanda di lavoro e non riuscite ad ottenerlo. In uno stato emotivo di tipo Gorse dite: "Basta, rinuncio!" e stracciate anche l'altra domanda di lavoro.

Sweet Chestnut, invece, è completamente diverso. Il dr. Bach catalogò i rimedi Gentian e Gorse nel gruppo per l'Incertezza perché in entrambi i casi non si tratta di vera e propria disperazione, quanto piuttosto di mancanza di fiducia. Se solo i tipi Gentian e Gorse fossero più certi del proprio successo non sarebbero affatto depressi. Lo stato mentale di tipo Sweet Chestnut sopravviene quando si trovano tutte le strade sbarrate.

Immaginate qualcuno che è alla continua ricerca di un lavoro, ma mentre è disoccupato l'affitto resta insoluto, la moglie e i figli non hanno da mangiare, lui non ha abbastanza soldi per pagare i mezzi pubblici per recarsi ad un colloquio di lavoro e, comunque, i suoi abiti sono troppo consunti per ottenere un lavoro. Per finire, arriva l'ufficiale giudiziario per buttare la famiglia fuori casa.

Questa è disperazione assoluta, la buia notte dell'anima, quando non ci sono più vie d'uscita, perfino il suicidio non sarebbe una soluzione perché vorrebbe dire abbandonare moglie e figli.

Con degli esempi di questo tipo, è possibile notare, in modo chiaro ed immediato, la differenza tra il rimedio Sweet Chestnut da una parte e Gentian e Gorse dall'altra.

Infine, il rimedio Mustard serve per quando, nonostante tutto stia andando bene, ci si sente tristi ed è come se si avesse sempre una nube sospesa sopra di noi. Per usare lo stesso esempio: finalmente si è ottenuto il lavoro tanto desiderato e, quindi bisognerebbe sentirsi eccitati, mentre invece ci si sente con il morale a terra e quando qualcuno ne chiede il motivo si è solo capaci di scrollare le spalle, senza riuscire a darne una spiegazione.

Si possono prendere i rimedi floreali di Bach nel tè, nel caffè ecc.?

Potete mettere i rimedi nel tè, nel caffè, nelle bevande gassate ecc., sotto questo aspetto non sono come i rimedi omeopatici.

Mettere le gocce nelle bevande calde ha il vantaggio di farne evaporare l'alcool ed è un metodo che raccomandiamo a chi, per qualunque ragione, non ama proprio il loro contenuto alcolico.

Ho sentito che se si prende un rimedio troppo a lungo si provocherà l'insorgere del suo stato negativo.

Questo non è vero. I rimedi sono totalmente positivi e non possono, in alcun modo, produrre la comparsa dello stato negativo.

Bisogna aggiungere una parte alcolica al contenuto della bottiglietta del trattamento?

L'aggiunta di una parte alcolica evita che l'acqua diventi stantia, quindi è necessaria solo se la bottiglietta non viene conservata al fresco, ad esempio se intendete portarla sempre con voi. In tal caso, è sufficiente un cucchiaino di brandy (circa 5 ml).

Le alternative 'non alcoliche ' prevedono di tenere la bottiglietta in frigorifero oppure di aggiungere aceto di mele o glicerina vegetale.

Quando si può smettere di prendere i rimedi?

I rimedi si sospendono quando il problema per il quale si era iniziato il trattamento se n'è andato. Non c'è bisogno di continuare a prenderli per evitare che il problema ritorni e, naturalmente, non c'è alcun bisogno di smettere gradualmente, come si deve fare con alcuni medicinali come gli steroidi e i beta-bloccanti. Tanto meno, se ne deve prendere un ciclo completo di dosi per un numero specifico di giorni, come si fa con gli antibiotici.

Se dopo aver iniziato a prendere i rimedi le cose dovessero peggiorare, è meglio smettere o si può continuare?

I rimedi floreali di Bach non hanno effetti collaterali né possono causare un peggioramento, ma potrebbe succedere che i rimedi facciano emergere dei sentimenti repressi che hanno bisogno di venire eliminati, prima di poter ottenere una guarigione completa. Se pensate che questo sia il caso vostro, allora potete cercare di capire se avete bisogno di qualche altro rimedio in alternativa oppure in aggiunta a quelli che state prendendo.

Se, nonostante i rimedi, le cose peggiorano, questo può indicare solamente due cose: i rimedi non hanno ancora avuto abbastanza tempo per fare effetto (talvolta possono essere necessari due o più mesi o anche anni di assunzione regolare per trattare dei problemi profondamente radicati) oppure la scelta era sbagliata.

In ogni caso, i rimedi non causano assolutamente alcun sintomo o problema che non sia già dentro di noi e il loro effetto è totalmente benefico. Questo significa che non c'è alcun bisogno di interrompere l'assunzione dei rimedi e, anche se vengono presi dei rimedi sbagliati, significherà solamente che essi non miglioreranno le cose, ma sicuramente non potranno nemmeno peggiorarle.

E'meglio sempre scegliere il minor numero di rimedi possibile?

Normalmente, la prassi è di cercare ad usare non più di 6 o 7 rimedi per volta, visto che l'esperienza ha mostrato che difficilmente è necessario assumerne di più, se soltanto si dedica un po' più di tempo e di attenzione al processo di selezione. Prendere più rimedi di quanti se ne abbia effettivamente bisogno significa che si è persa la messa a fuoco e quelli veramente necessari non agiscono altrettanto bene o velocemente come altrimenti avrebbero potuto fare.

In ogni caso, non è vero che tre rimedi sono sempre meglio di quattro o che il trattamento ideale consista di un singolo rimedio, pertanto se sei (o otto o anche nove) rimedi sono realmente necessari, questi sono quanti ne dovreste prendere.

Ci sono delle combinazioni di rimedi che non si dovrebbero mai usare?

No. In certi casi anche i rimedi che possono sembrare opposti (Vervain e Wild rose, ad esempio, o Vine e Centaury) possono essere necessari contemporaneamente. Tutto dipende dalla personalità e dallo stato emotivo attuale della persona trattata.

Considerato il loro contenuto alcolico, i rimedi possono avere delle controindicazioni per gli alcolisti in terapia di disintossicazione?

Se i rimedi vengono diluiti in bottigliette del trattamento, da cui vengono poi prese 4 gocce per volta, come indicato, la quantità di alcool ingerita è veramente minima.

Tuttavia, persino questa minuscola percentuale potrebbe avere un impatto psicologico sulla persona che avesse deciso di troncarne completamente l'uso. Inoltre, esiste un medicinale potente, chiamato 'antabuse', che causa violente reazioni, persino quando la quantità di alcool ingerita è piccolissima. Per entrambe queste ragioni quindi, in tali circostanze, è opportuno che venga consultato il proprio medico prima di fare uso dei rimedi.

Non dimenticate di dire al medico che i rimedi vengono comunque diluiti e qualora vengano messi in una bevanda calda, la maggior parte dell'alcol presente evaporerà. Inoltre, esiste la possibilità di uso esterno dei rimedi, frizionandoli sui punti di pulsazione.

In ogni caso, nel dubbio, è sempre meglio chiedere consiglio.

Si può compromettere l'efficacia dei rimedi floreali di Bach qualora vengano tenuti vicino a degli oli essenziali per aromaterapia?

No. Potrebbe capitare che venga alterato il gusto del brandy usato per conservare i rimedi, ma la loro efficacia NON viene assolutamente compromessa.

Il passaggio attraverso apparecchi ai raggi X o simili può influire negativamente sui rimedi?

No.

Perché non miscelare tutti i rimedi insieme, così da ottenere un unico composto utile per ogni problema?

Questa domanda era stata suggerita già ai tempi del dr. Bach ed egli stesso aveva sperimentato un'unica miscela, trovando semplicemente che non funzionava. Il percorso più semplice e diretto è quello da lui raccomandato: scegliere pochi rimedi a seconda della personalità e dello stato d'animo.

Perché si devono usare 4 gocce di la combinazione di soccorso e due gocce di tutti gli altri rimedi?

Il mix di soccorso è un rimedio composito e pertanto contiene meno gocce di ogni tintura madre che lo costituisce, rispetto a quelle contenute in ogni singola boccetta di rimedio che viene acquistata. Di conseguenza, per assumere la giusta quantità di rimedio, la dose deve venire raddoppiata.

Perché si usano due gocce sia nella bottiglietta del trattamento che in un bicchiere d'acqua? Sicuramente la persona che utilizza il bicchiere d'acqua ingerisce una maggiore quantità di rimedio.

E' vero, ma la quantità di rimedio non è importante, fintanto che ne viene assunta la dose minima, che consiste delle 4 gocce prese dalla bottiglietta del trattamento.

Quando si mettono i rimedi in un bicchiere di acqua, se ne prendono più del necessario, ma in questo modo si è sicuri che, anche se una delle due gocce fosse rimasta sul bordo del bicchiere, la quantità di rimedio nell'acqua sarebbe sufficiente per essere efficace. Inoltre, ciò significa che non ci si deve preoccupare né della grandezza del bicchiere né di quanta acqua contenga (vedi sotto) e neppure di quanta ne venga sorseggiata, perché anche pochi sorsi da un bicchiere molto grande garantiranno l'assunzione della dose minima.

C'è un modo semplice di ricordare quante gocce usare per volta?

Si prendono sempre 2 gocce da ogni singola boccetta di rimedio concentrato comperato, sia che vengano prese direttamente sulla lingua, messe in un bicchiere d'acqua o diluite in una bottiglietta del trattamento.

Per quanto riguarda la combinazione di soccorso, la dose è sempre di 4 gocce, sia che vengano prese direttamente sulla lingua o vengano messe in un bicchiere o in una bottiglietta del trattamento.

Infine, si prendono sempre 4 gocce dalla bottiglietta del trattamento contenente la miscela personale. È molto semplice!

Come acquistare i rimedi ecc.

Come posso acquistare i rimedi floreali di Bach?

Cliccare qui.

Posso ordinare i rimedi direttamente al Bach Centre via internet?

Non esportiamo i rimedi standard a base di alcool direttamente dal Bach Centre.

Possiamo fornire le bottiglie di trattamento personali e una quantità limitata di rimedi che sono senza alcol.

Teoria, credenze, ricerca

VideoI rimedi di Bach andavano bene negli anni '30, ma i tempi moderni non richiedono, forse, dei rimedi moderni?

E'vero che i tempi sono cambiati e ci sono nuove cose di cui aver paura, nuove preoccupazioni, nuove libertà e nuove responsabilità. Ai tempi del dr. Bach non si aveva paura dell'AIDS, di una guerra nucleare, non ci si doveva preoccupare del surriscaldamento terrestre o partecipare a delle manifestazioni contro l'ingegneria genetica.

Tuttavia, noi non crediamo che questo significhi che ci sia bisogno di nuovi rimedi, perché essi non trattano le cause scatenanti delle nostre emozioni, ma le emozioni stesse. La paura che si prova adesso e quella che si provava una volta sono uguali e così sono l'amore, la comprensione e la gentilezza. Noi non crediamo che le nostre emozioni siano in qualche modo più complesse di quanto non lo fossero quelle di Shakespeare, di Leonardo o di Dante.

Inoltre, vale la pena di notare che molti degli aspetti più interessanti della spiritualità della New Age consistono nella rinascita di credenze e pratiche antiche. Tutto ciò ci pone maggiormente in contatto con le nostre radici e ci ricorda del nostro rapporto col mondo, con la natura e con Dio.

I rimedi possono essere visti in questo contesto, quindi, non come qualcosa di antiquato, ma come qualcosa di continuamente rinnovato e senza tempo. Essi ci mettono in contatto con il nostro sé superiore e spirituale, dandoci modo di svilupparci liberamente secondo i nostri ritmi, qualsiasi essi siano, senza prestare attenzione al nostro ego, smanioso di risposte immediate ed illuminanti.

Perché il Bach Centre non sostiene la radioestesia e la kinesiologia come metodi di scelta dei rimedi?

Il dr. Bach rese il suo metodo assolutamente semplice e facile da usare, perché voleva che venisse utilizzato da persone di qualsiasi provenienza culturale per curare se stesse.

Se un terapeuta (practitioner), per selezionare i rimedi, usa la tecnica fondamentale del colloquio - che consiste nell'ascoltare quello che il cliente ha da dire - essa può essere compresa da tutti. Non appena il cliente capisce che i rimedi vengono scelti in base a come si sente e al tipo di persona che è, significa che sarà in grado di continuare a curarsi da solo, in futuro.

Quando vengono utilizzate la radioestesia, la kinesiologia o altri metodi di selezione meccanici o puramente intuitivi, la situazione è molto differente. La maggior parte delle persone non sa usare il pendolo o i test muscolari, cosicché, ogni volta che desidera scegliere un rimedio, dovrà tornare dal practitioner.

In questo modo, le persone non saranno mai nella posizione di aiutarsi da sé. Inoltre, qualora la radioestesia o altri metodi funzionino, si andrà direttamente al nocciolo del problema, prima che il cliente sia pronto ad affrontarlo. Questo significa che la conoscenza di sé, che è una delle finalità della cura con i rimedi floreali di Bach, non viene mai propriamente raggiunta.

Il trattamento dovrebbe svolgersi secondo i ritmi del cliente, non secondo quelli del practitioner. Per questa ragione, tutti i practitioner o consulenti certificati iscritti al Bach Centre hanno firmato un Codice deontologico che li impegna a scegliere i rimedi usando solamente la tecnica classica del colloquio, come auspicato dal dr. Bach.

Perché il Bach Centre non approva l'uso di altre essenze floreali?

E'interessante notare come alcune delle essenze prodotte in tempi recenti siano state preparate usando piante e fiori che il dr. Bach aveva specificatamente escluso oppure da lui sperimentate e scartate per una qualche ragione. Altre, invece, sembrano essere dei vecchi rimedi di tipo erboristico che, per il fatto di venir preparati secondo i metodi del dr. Bach, assumono un aspetto di novità.

Il dr. Bach voleva che il suo metodo fosse mantenuto semplice, proprio perché ognuno potesse essere in grado di usarlo e i 38 rimedi da lui trovati, usati nelle loro svariate combinazioni, sono sufficienti a trattare l'intera gamma delle emozioni umane.

Prima di morire, egli mise in guardia i suoi assistenti sul fatto che si sarebbero verificati dei tentativi atti a modificare il suo lavoro e a renderlo più complicato ed essi promisero di difendere e sostenere sempre la semplicità e la purezza del suo metodo. La stessa promessa fu rinnovata, a loro volta, dagli attuali curatori del Bach Centre, che sono orgogliosi di continuare il suo lavoro.

Come possono 38 rimedi coprire tutti gli stati emotivi conosciuti?

A volte le persone credono che questo significhi che esistano solamente 38 stati emotivi, ma sarebbe più esatto dire che ci sono 38 stati emotivi fondamentali che possono, se abbinati tra di loro, generare centinaia di milioni di varianti.

Un'utile analogia è quella con il mondo del colore. Ci sono solo tre colori fondamentali - rosso, blu e giallo - tuttavia, se essi vengono mescolati insieme, si può produrre ogni tipo e variazione di colore.

VideoEsistono delle prove scientifiche dell'efficacia dei rimedi?

Quando il dr. Bach affidò il suo lavoro a Nora e a Victor, dando così vita al Bach Centre, raccomandò loro di attenersi ad una vita semplice e di mantenere il loro lavoro coi rimedi altrettanto semplice. Da parte nostra, noi non sentiamo come nostro il ruolo di 'provare' che i rimedi funzionano - al contrario, noi mostriamo semplicemente come usarli e lasciamo che le persone ne provino l'effetto su se stesse.

Ma ci sono link a studi di ricerca su questo sito americano (in inglese).

Il dr. Bach

Di che cosa morì il dr. Bach e perché morì così giovane?

Il dr. Bach aveva un cancro, ma in realtà morì di esaurimento fisico piuttosto che per la malattia in se stessa.

Siccome quando morì aveva solo 50 anni, la gente a volte si chiede perché non sia stato capace di curare se stesso. Quello che la gente ignora è che nel 1917 gli avevano diagnosticato solo tre mesi di vita. La verità è che il dr. Bach curò se stesso, ogni giorno, per 19 anni - cioè per tutto il tempo che gli fu necessario per portare a termine il suo lavoro.

Come mai il Bach Centre non parla maggiormente della vita privata del dr. Bach, del suo matrimonio e della sua famiglia?

Ci sono due ragioni:

  1. Non ne sappiamo molto, perché il dr. Bach lasciò ben pochi incartamenti personali e Nora Weeks non parlò mai della sua vita privata, proprio per il fatto che era privata
  2. La vita privata del dr.Bach non aveva niente a che fare con i rimedi, che sono da sempre il nostro principale interesse

Per dovere di cronaca, comunque, il dr. Bach si sposò due volte. La sua prima moglie morì. Ebbe una figlia dalla sua seconda moglie, ma questo matrimonio fallì qualche tempo prima che lui lasciasse Londra nel 1930.

È vero che il dr. Bach incontrò Rudolph Steiner, il quale predisse che i fiori sarebbero diventati un grande strumento di cura?

Ci sono delle similitudini fra le credenze di Bach e quelle di Steiner. Tuttavia, per quanto ne sappiamo noi, non si sono mai incontrati.

Non è che il Bach Centre fa apparire il dr. Bach come una sorta di dio, quasi come un oggetto di culto?

Assolutamente no! Il dr. Bach non era più divino di quanto non lo sia ognuno di noi. Era un essere umano, con difetti umani (maniaco del lavoro, un matrimonio fallito, talvolta irascibile) e qualità umane (coraggio, perseveranza, altruismo).

Fu un grande maestro e trovò un dono prezioso che condivise con gli altri, ma ciò non fa di lui nient'altro che un essere umano. Insomma noi pensiamo che l'essere 'solamente umano' sia più che sufficiente!

Argomenti vari

È vero che i rimedi sono approvati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità?

Questa voce sembra essere nata da un rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità in cui venivano citati i rimedi insieme ad altri tipi di medicina complementare, come esempi di tecniche complementari utilizzate nel mondo.

Pare che qualcuno abbia frainteso questo riferimento casuale, interpretandolo come un'affermazione ufficiale di approvazione dei rimedi. Quest'affermazione errata è finita poi su un libro e da lì altri autori l'hanno citata, cosicché si è diffusa a macchia d'olio, soprattutto nei paesi di lingua spagnola.

Per quanto ne sappiamo noi, questa affermazione non è veritiera ed inoltre, l'Organizzazione Mondiale della Sanità non dà approvazioni né rilascia licenze per alcun tipo di trattamento. La questione pertanto non sarebbe nemmeno dovuta nascere.

Come mai i rimedi floreali di Bach ora presentano una data di scadenza? Bisognerebbe eliminarli dopo questa data?

Per legge, la tipologia di merce come le boccette dei rimedi concentrati che si trovano in commercio devono portare una data di scadenza. Abbiamo adottato uno standard di validità di cinque anni, che, in realtà, non è altro che la data di scadenza del brandy.

I rimedi veri e propri manterranno le loro proprietà a tempo indefinito, benché il brandy possa assumere un gusto un po' strano. Al Bach Centre ci sono ancora alcune delle tinture madre originali del dr. Bach, la cui efficacia è rimasta inalterata

Che cosa sono il metodo del sole e quello della bollitura?

Il metodo del sole si basa sul far galleggiare le infiorescenze in una ciotola di vetro trasparente, colma di pura acqua di fonte. Questa viene lasciata in pieno sole per tre ore, quindi le infiorescenze vengono rimosse e l'acqua infusa dell'energia dei fiori viene mischiata in parti uguali con del brandy.

Il metodo della bollitura consiste nel mettere i ramoscelli fioriti in una pentola, con pura acqua di fonte, facendoli poi bollire per mezz'ora. La pentola viene lasciata raffreddare, si rimuovono i ramoscelli e l'acqua viene mischiata in parti uguali con del brandy.

In entrambi i casi, la miscela ottenuta è la tintura madre, che viene ulteriormente diluita per preparare le boccette dei rimedi che vengono vendute nei negozi.

Come si raggiunge il Bach Centre?

Per maggiori informazioni su come visitare il Bach Centre cliccare qui.